Cuocere la zucca

Il mio modo preferito per cuocere la zucca

In questa guida come cuocere la zucca, la regina incontrastata dell’autunno

Cuocere la zucca è semplice, probabilmente già lo sapete fare ma in questa guida vorrei soffermarmi maggiormente sul mio metodo di cottura preferito. Ogni preparazione con la zucca in realtà può avere un metodo ideale per prepararla ma dove c’è bisogno di ottenere una purea o della zucca da frullare la cottura in forno è l’ideale e se continuerete a leggere capirete il perché.

Le zucche più conosciute e pregiate

Come per tutti gli ortaggi anche le zucche presentano diverse varietà coltivate in diverse zone d’Italia, vediamo le più conosciute:

La zucca mantovana

La più conosciuta è la zucca mantovana che ha una polpa dura e il sapore decisamente dolciastro. All’interno presenta semi e filamenti che vanno eliminati prima della cottura. Dal nome capirete che viene coltivata nella provincia di Mantova dove viene esaltata dalla preparazione dei tradizionali tortelli alla mantovana con il ripieno di zucca amaretti e mostarda.

La zucca violina

E’ caratterizzata dalla buccia chiara e dalla forma allungata. La polpa è soda e saporita e presenta semi e filamenti all’interno. Viene prodotta principalmente nella provincia di Ferrara.

La zucca di Chioggia: “la suca baruca”

E’ verde all’esterno e la caratteristica che la distingue da quella mantovana, sempre verde all’esterno, è l’aspetto bitorzoluto della scorza. Da questa caratteristica prende il nome in dialetto veneto di “suca baruca“. Come gran parte delle varietà di zucche anche la zucca di Chioggia resiste bene alla conservazione.

Ovviamente ne esistono di molte altre ma queste sono quelle che troviamo più spesso sul mercato.

Come cuocere la zucca (o come la preferisco cuocere)

Scegliendo una buona zucca matura la possiamo cuocere lessata oppure al vapore tagliata a cubetti, sarà pronta in 15-20 minuti a seconda della grandezza dei pezzi.

In padella tagliata a cubetti e saltata con poco olio o burro per un risultato più gustoso. Così preparata sarà perfetta per farcire lasagne al forno o conchiglioni gratinati.

La cottura in forno, la mia preferita

Il metodo che preferisco è la cottura della zucca in forno. L’ortaggio prenderà un gusto quasi caramellato, quel gusto tipico delle cotture arrosto.

Adoro la cottura al forno principalmente perché:

  • Posso cuocere la zucca con la buccia senza tagliarla prima che si fa fatica.
  • Mantengo anzi esalto il sapore della zucca grazie all’effetto arrosto
  • Posso cuocere la zucca senza aggiungere alcun tipo di grasso.

Ad esempio togliendo la buccia della zucca e i filamenti e semi centrali e tagliandola a fette sottili in 20 minuti di forno avrete un contorno speciale aromatizzato con erbe aromatiche, sale e pepe, un goccio di olio e qualche spicchio di aglio.

Come cuocere la zucca: zucca al forno con aglio e rosmarino

Se invece volete preparare la base per un risotto o per una lasagna al forno cremosa allora avvolgete delle fette di zucca con ancora la buccia nella carta di alluminio e cuocetele in forno a 200° per 30 minuti o diversamente a seconda sempre dello spessore delle fette di zucca. A cottura ultimata la buccia si leverà in un attimo e ricaverete con un cucchiaio solamente la polpa che frullerete e terrete pronta per essere aggiunta al risotto quasi sul finire della preparazione.

Ci sono poi le zucche ornamentali come quelle che ho usato per la foto di copertina di questa guida. Queste zucche non sono commestibili ma vengono usate principalmente per decorare la casa nel periodo autunnale o di halloween oppure per arricchire la tavola delle feste insieme a rami e foglie autunnali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Lost Password