Spatzle verdi

  • Porzione: 4
  • Preparazione : 25 m
  • Cottura: 5 m
  • Pronto in : 30 m

Questi sono gli gnocchetti tirolesi più classici tra tutte le varianti che si possano cucinare con facilità, ecco quindi come si preparano gli spatzle verdi con panna e speck.

Sì perché gli spatzle sono una ricetta decisamente furba. A guardarli sembra un lavoraccio ma solo a guardarli perché a farli e a metterli in un piatto di vuole al massimo mezz’ora, cottura compresa! Io li preparo spesso e ogni volta cambio un po’ la ricetta e qui sul blog ne trovate alcune: gli spatzle bianchi (i più facili!), gli spatzle arancioni con la zucca.

Indispensabile per cucinare questo piatto è il magico attrezzo che consente di realizzare piccoli gnocchetti a caduta direttamente nella pentola di acqua bollente. A spiegarlo diventa complicato ma a guardarlo diventa tutto più semplice.

Per rendere verdi gli spatzle io ho scelto degli spinaci freschi ma si possono fare anche con erbette, cicoria, borragine e con tutte le altre verdure in foglia. Il condimento è quello standard con cubetti di speck, panna e la nota fresca dell’erba cipollina fresca tagliuzzata a rondelle o in alternativa del prezzemolo tritato.

La ricetta degli spatzle verdi con panna e speck

ricetta per 4 persone

Lista degli ingredienti

  • Per gli spatzle verdi
  • Per il condimento

Metodo di preparazione

Gli spatzle 

Mettete in un bicchiere per il frullatore ad immersione gli spinaci lessati e strizzati. Aggiungete le uova, l'acqua e il sale ed iniziate a frullare. Quando il composto diventa verde e omogeneo trasferitelo in una ciotola e aggiungete la farina aiutandovi con una frusta.

Il condimento 

Mettete sul fuoco una capiente pentola con acqua leggermente salata e fatela bollire.
Nel frattempo fate sciogliere il burro con un goccino d'olio in una ampia padella, quando fuso aggiungete lo speck tagliato a listarelle o a cubetti e fatelo rosolare girando di tanto in tanto per 3-4 minuti. Quando lo speck sarà ben colorito è il momento di aggiungere la panna in un sol colpo e di abbassare la fiamma per far restringere lentamente il condimento.

La cottura degli spatzle 

Quando l'acqua inizia a bollire appoggiate lo strumento per fare gli spatzle sopra alla pentola. Versate parte del composto nel contenitore e muovetelo in avanti e all'indietro, in questo modo grazie alla gravità, gli gnocchetti cadranno direttamente nella pentola con l'acqua leggermente salata. Ripetete l'operazione fino a finire tutto il composto.
Cuoceteli fino a quando salgono a galla, proprio come per gli gnocchi di patate.

Le fasi finali 

Con un colino trasferite gli gnocchetti scolandoli bene direttamente nella padella con il condimento. Spadellate con delicatezza per amalgamare e rifinite con l'aggiunta di erba cipollina a rondelle o prezzemolo tritato. Ci sta bene anche una macinata di pepe nero.

Caricamento...
(0 / 5)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Lost Password