Pizza come in pizzeria con il forno Ferrari Pizza Plus

Pizza come in pizzeria con il Forno Ferrari pizza plus: la recensione

Una pizza buona come quella della pizzeria, come fare? Semplice con il fornetto Ferrari Pizza Plus!

Ma quanto è buona la pizza? Da sempre è un argomento che mi sta a cuore – perché ne sono più che ghiotto – e da sempre sono alla ricerca di trucchi e nuove conoscenze per fare in casa la pizza come in pizzeria. Di recente ho ricevuto in regalo per i miei primi 40 anni – sigh – dai miei cari amici il forno per pizza Ferrari Pizza Plus ed ecco qui la mia recensione!

Con il fornetto Ferrari è semplice preparare la pizza come in pizzeria

I forni che abbiamo in casa raggiungono, se non troppo vecchi e con le guarnizioni usurate – al massimo i 250° il che non è proprio il massimo quando dobbiamo preparare una pizza. Nelle pizzerie i forni – che siano a legna o elettrici – raggiungono temperature ben al di sopra dei 250° ed è anche per questo motivo che a casa le pizze non ci vengono bene. Una soluzione a buon mercato è quella di dotarsi di pietra refrattaria da forno, da inserire nel proprio forno domestico proprio come una teglia, che accumula calore e facilita la cottura ma anche con questo metodo siamo abbastanza lontani dalla perfezione.

Possiamo avvicinarci però grazie all’utilizzo del forno Ferrari Pizza Plus. Un fornetto elettrico composto da due resistenze e due pietre refrattarie che permettono di sviluppare alte temperature e di cuocere una pizza per volta in 5-8 minuti a seconda di quanto abbiamo steso e tirato l’impasto.

Il forno è semplice ed intuitivo, basta accenderlo qualche minuto prima di infornare e attendete che raggiunga la temperatura selezionata e poi in 5 minuti avremo la nostra pizza cotta e fumante molto ma molto simile alle pizze che andiamo a mangiare la sera al ristorante.
Ho provato a cuocere due pizze di diverso spessore:

  • Per la pizza bassa e sottile ho calcolato 5 minuti
  • Per la pizza alta (tipo napoletana) ho calcolato 8 minuti

 

Stai cercando la ricetta della pizza a lievitazione indiretta? Eccola qui!

 

Come realizzare l’impasto perfetto

Una volta preparato l’impasto consiglio sempre di procedere con una lievitazione indiretta ovvero preparare l’impasto il giorno prima, o anche due giorni prima, e lasciarlo riposare in frigorifero fino al giorno in cui vogliamo preparare la pizza. In questo post vi spiego i passaggi per preparare la pizza a lievitazione indiretta. Con questo tipo di lievitazione useremo meno lievito e il risultato finale sarà più leggero, digeribile e senza quel sapore invadente di lievito di birra. Se invece vuoi preparare la pizza con il lievito madre, ecco qui la ricetta.

Pizza come in pizzeria con zucca gorgonzola e castagne
La pizza autunnale: zucca, gorgonzola e castagne.

Una volta lievitato l’impasto per la nostra pizza procedo con la preparazione delle palline che saranno poi tante pizze singole e rotonde.

  • Per una pizza bassa peso 230 gr. di impasto
  • Per una pizza più alta e con un bel cornicione tipo napoletana peso 250 gr. di impasto

Fate gonfiare per bene anche le palline e il resto del lavoro lo farà per noi il fornetto che in pochissimi minuti vi farà sfornare un’ottima pizza come in pizzeria: buona, leggera e cotta a puntino!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Lost Password