Ragù con le croste di Parmigiano Reggiano

  • Porzione: 8
  • Preparazione : 30 m
  • Cottura: 60 m
  • Pronto in : 1:30 h
Caricamento...
(5 / 5)

La ricetta passo-passo dei nostri nonni per non buttare via e riutilizzare le croste di parmigiano.

Quanto sono felice oggi di scrivere per voi questa preziosissima ricetta? Tanto, proprio tanto! Perché il ragù con le croste di parmigiano è una ricetta della tradizione culinaria casalinga dei nostri antenati e un ottimo modo per evitare gli sprechi alimentari.

Meno sprechi

Ogni anno ciclicamente escono le stime dei centri di statistica sugli sprechi alimentari domestici e i dati non sono mai confortanti. Per questo motivo sento forte il bisogno di continuare a studiare nuovi modi per avviare un circuito virtuoso all’interno della nostra cucina di casa. Uno stile di vita che non sempre facile da mettere in pratica, lo ammetto ma è un punto, quello dello spreco-zero, al quale tutti noi dovremmo tendere per aiutarci gli uni con gli altri.

Il ragù con le croste di Parmigiano che vi presento oggi è una ricetta virtuosa perché vi farà utilizzare, dandogli una fine più che dignitosa, un ingrediente che buttiamo sempre via: le croste di Parmigiano Reggiano.

Gli usi in cucina delle croste di Parmigiano

Se ben conservate e ripulite nella loro parte esterna le croste di Parmigiano sono nostre alleate quando prepariamo il brodo o le zuppe. Arricchiscono di sapore la pasta e patate o la pasta e fagioli e tutte quelle preparazioni brodose che tanto ci riscaldano durante l’inverno. Come leggerete qui sotto se ben ammorbidite e tritate diventano anche un sostituto della carne per la preparazione del ragù, un ragù perfetto per chi è vegetariano! 

Si fa proprio come il classico ragù!

Ognuno di noi ha una sua ricetta del ragù di carne. Ecco, se prendiamo la nostra ricetta ci basterà sostituire il peso della carne tritata con le croste di Parmigiano Reggiano. Tutti gli altri ingredienti rimangono gli stessi come uguali rimangono sia il procedimento che la cottura, lenta e con la fiamma al minimo.

Ringrazio per l’idea di partenza Teresa di Scatti Golosi.

La ricetta del ragù con le croste di Parmigiano Reggiano

Per 4-6 persone

Ragù con le croste di parmigiano reggiano

Lista degli ingredienti

Metodo di preparazione

Come ammorbidire le croste di parmigiano 

Per iniziare la preparazione del ragù pulite bene le croste di parmigiano grattugiando la parte esterna.
Mettete le croste in un pentolino e copritele con l'acqua fredda. Portate sul fuoco e fate sobbollire per 30 minuti, durante questo tempo le croste diventeranno morbide e potremo tritarle senza fatica.

Il soffitto 

Da parte preparate il soffritto tritando finemente il sedano, la carota e la cipolla precedentemente ben puliti.
Per la cottura del ragù io uso o il tegame di coccio ma andranno benissimo tegami dal fondo spesso.
Mettete sul fuoco il tegame con un goccio di olio extravergine di oliva e fate rosolare il tutto dolcemente per qualche minuto.

La preparazione del ragù 

Mentre il soffritto va piano piano sul fuoco togliete le croste dalla pentola conservando l'acqua rimasta. Tagliate prima a tocchetti le croste e poi tritatele con l'aiuto di un tritatutto fino ad ottenere una consistenza e una grana che ricorda la carne macinata.

La cottura 

Aggiungete al soffritto le croste di Parmigiano Reggiano tritate e sfumate con un goccio di vino rosso, non troppo mi raccomando, ne basta proprio uno zic. Lasciate evaporare l'alcol quindi aggiungete il concentrato di pomodoro e la passata e diluite il tutto con un mestolo di acqua di cottura conservata. Coprite con un coperchio e fate cuocere per un'ora al minimo girando di tanto in tanto per controllare e aggiungendo acqua se il sugo dovesse restringersi troppo.
Al termine della cottura regolate il sapore aggiungendo a piacere un pizzico di sale e di pepe.

La pasta 

Per rendere ancora più speciale questo piatto ho scelto una pasta di Gragnano squisitissima: gli occhi di lupo di Pasta di Martino.
Calate la pasta in abbondante acqua bollente e salata e scolatela tenendola al dente.
Spadellatela un paio di minuti in padella con il ragù e allungate il tutto con poca acqua di cottura per un risultato cremoso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Lost Password