Pici all’aglione

  • Porzione: 4
  • Preparazione : 60 m
  • Cottura: 30 m
  • Pronto in : 1:30 h
Caricamento...
(0 / 5)

Ricetta tradizionale: pici fatti in casa con l’aglione, un tipo di aglio che non rimane sullo stomaco!

Quando assaggi i veri pici all’aglione te lo ricordi perché li mangi con un po’ di paura che ti possano rimanere sullo stomaco… e invece no! E’ un piatto originario della Val di Chiana, in Toscana e si fa con l’aglione, un aglio gigante che non avendo in sè quella sostanza fastidiosa, risulta perfettamente digeribile.

Lo sbaglio che si fa in genere – e che ho fatto anche io svariate volte – è quello di preparare questo sughetto usando l’aglio comune che usato in grandi quantità risulta ai più indigesto. Il vero aglione ha la forma dell’aglio comune ma come vedete in foto è proprio gigante!

Come si presenta l’aglione

aglione per fare i pici all'aglione

I modi più tradizionali per servire i pici

Oltre ai pici serviti con il sugo all’aglione, di cui stiamo parlando in questo articolo esistono altri due modi molto rappresentativi e tradizionali per servirli. I pici all’acciugata che sono conditi con una salsa super veloce che si prepara facendo rosolare nell’olio dell’aglio, peperoncino e qualche filetto di acciuga e i pici con le briciole che sono a base di pane toscano (quello senza sale) raffermo e frullato poi fatto tostare in padella con olio, aglio e peperoncino.
Tutti e tre questi condimenti sono di sicuro molto semplici, si basano su pochi ingredienti poco costosi che difficilmente mancano nelle dispense di casa.

La ricetta dei pici all’aglione

Per 4 persone

Lista degli ingredienti

  • Per i pici
  • Per il sugo all'aglione

Metodo di preparazione

L'impasto dei pici 

Versate sul piano di lavoro la farina e ricavate un buco al centro dove verserete il cucchiaio di olio e a poco a poco l'acqua. A volte ne servirà poca di più e a volte poca di meno, dipende dal tipo di farina scelto e dall'umidità presente nell'aria.
Lavorate la pasta fino ad ottenere un panetto liscio e non più appiccicoso. Fate riposare per almeno mezzora coperto da un foglio di pellicola.

I pici 

Una volta riposata, prendete la pasta e stendetela con il mattarello sul piano di lavoro leggermente infarinato per evitare che si attacchi.
Stendetela fino a uno spessore di un centimetro o poco più poi con un coltello affilato tagliate tante striscioline che andrete ad arrotolate sotto alle mani per allungarli e conferire la classica forma dei pici.

Le fasi iniziali del sugo all'aglione 

Tritate finemente con un tritatutto gli spicchi di aglione puliti.
Versate in padella l'olio e fate rosolare molto dolcemente l'aglione tritato per qualche minuto.

Il vino bianco 

Aggiungete il vino bianco e fate evaporare l'alcol facendo cuocere altri 4-5 minuti.

La polpa di pomodoro 

Unite in padella la polpa di pomodoro e se piace il peperoncino o una grattata di pepe. Lasciate sobbollire a fiamma bassa per un quarto d'ora e salate solamente al termine della cottura.

La cottura dei pici 

Lessate i pici in abbondante acqua salata e scolateli quando cotti. Tuffateli nella padella con il sughetto e spadellate un minuto a fiamma vivace per amalgamate la pasta con il sugo all'aglione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Lost Password

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required