Insalata di farro alla crudaiola

2017-05-29

Una ricetta anti caldo perfetta per l’estate. Insalata di farro condita con le buone verdure di stagione al naturale.

L’insalata di farro alla crudaiola è una ricetta che ci salva dalla mancanza di tempo e ci evita di stare davanti ai fornelli accesi per troppo tempo durante la calda estate. 

La crudaiola è un condimento tipico della cucina italiana che prevede l’utilizzo di ortaggi crudi e macerati per poco tempo. E’ una ricetta perfetta per le stagioni calde ma non solo. La crudaiola può essere servita sia calda che fredda (qui la versione calda con le pennette). Può essere un primo piatto da serata estiva con gli amici, magari in terrazza (ah la terrazza, vi ho già detto che vorrei una casa con una grande terrazza?) e può anche essere il piatto principale di un picnic in campagna.

La ricetta dell’insalata di farro alla crudaiola

Lista degli ingredienti

  • 300 gr di farro
  • 250 gr di pomodorini
  • 2 zucchine
  • 150 gr di funghi champignon
  • 15 gr di spinacino
  • 1 spicchio d'aglio
  • 10 foglie di basilico
  • q.b. origano
  • q.b. sale, pepe e olio extravergine di oliva

Preparazione

Step 1

Lavate bene le verdure. Preparate il condimento alla crudaiola tagliando per primi i pomodorini in quattro spicchi. Togliete il gambo dai funghi e tagliateli prima a metà e poi a fettine. Grattugiate le zucchine con la grattugia a fori grossi. Se le zucchine sono grandi grattugiate solo la parte verde se invece sono più piccole e di stagione allora grattugiatele tutte, saranno molto saporite. Spezzettate con le mani le foglie di basilico e di spinacino. Infilzate uno spicchio d'aglio pulito in uno stecchino e unitelo alla crudaiola. Condite il tutto con un filo di olio, dell'origano essiccato, sale e pepe e coprite con la pellicola. Lasciate riposare per 1 ora fuori dal frigorifero.

Step 2

Lessate il farro in abbondante acqua salata per il tempo indicato, scolatelo e raffreddatelo leggermente sotto l'acqua corrente. Trasferite il farro in una ciotola e versate un filo di olio extravergine di oliva per evitare che si attacchi.

Step 3

Trascorsa l'ora di riposo il condimento si sarà macerato leggermente e insaporito e sarà pronto per condire il farro precedentemente lessato. Aggiustate di sale e pepe e sarà pronto da servire.

Trucchi e consigli: la cottura del farro e l’invadenza dell’aglio

Consigli su come cuocere il farro

“Che buono il farro ma ci vuole un sacco di tempo per cuocerlo”, dice mamma ogni volta che le parlo di questo cereale. Non è la sola ad avere questo pregiudizio anche altri amici non lo preparano mai dando la colpa al troppo tempo di preparazione. Ecco il perché di questo piccolo inserto su come cucinare il farro.

In commercio, nei nostri amati supermercati troviamo principalmente tre tipologie di farro:

  • Il farro decorticato. Va messo in ammollo la sera prima e cuoce in circa 50 minuti in acqua bollente e salata;
  • Il farro perlato. Non va in ammollo e cuoce in abbondante acqua salata per 30 minuti. (Tempi dimezzati se usate la pentola a pressione;
  • Il farro con le scritte colorate “pronto in 10 minuti”. E’ un farro parboiled fatto cioè precuocere e poi essiccare facendone ridurre i tempi di cottura al consumatore. Si cuoce in abbondante acqua salata.

Altra cosa interessante è che il farro può essere trattato come si fa con il riso e il risotto. L’unica differenza è nel nome: farrotto.

L’aglio c’è a chi piace e a chi no, come fare?

preparazione della ricetta Insalata di farro alla crudaiolaL’aglio si sa non piace a tutti. Se dovessi cucinare questa insalata di farro alla crudaiola solo per me toglierei l’anima centrale all’aglio e lo taglierei a fettine unendolo al condimento. Quando però dobbiamo cucinare per gli altri, oppure quando l’aglio piace e non piace, queste due soluzioni potrebbero rappresentare la svolta.

La prima consiste nello strofinare l’aglio contro la ciotola dentro la quale si deve preparare la ricetta. Lasceremo solamente l’aroma dell’aglio senza però trovarlo a pezzo o peggio intero. Il risultato non sarà pesante! Questa tecnica la uso sempre quando cucino il baccalà mantecato.

La seconda opzione leggermente più strong della prima consiste nel prendere l’aglio pulito, tagliarlo a metà e infilzarlo in uno stuzzicadenti. L’aglio rimarrà a riposo con gli altri ingredienti e prima del servizio sarà facilissimo rimuoverlo perché grazie allo stuzzicadenti sarà facilmente rintracciabile. Questa tecnica la uso quando preparo la crema di melanzane affumicata, la regina dei miei aperitivi in casa!

 

 

insalata di farro alla crudaiola

Alessandro Gerbino

Alessandro Gerbino

Non uno chef ma un uomo che cucina!

Contattatemi per suggerimenti, nuove ricette, collaborazioni cliccando qui
Alessandro Gerbino

Ti piace uno di questi ingredienti?

Cliccalo e scopri tante altre ricette!

Tipologia di cucina: Tags: , , Ingredienti: , , , , , ,

Recipe Comments

Comments (2)

  1. posted by Jessica Marin on luglio 20, 2017

    Ottimo abbinamento di sapori

    • posted by Alessandro Gerbino on luglio 25, 2017

      Grazie Jessica! :))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non uno chef ma un uomo..

More From This Chef »
Related Recipes:
  • Ricetta spaghetti all'amatriciana, cucina regionale italiana

    Spaghetti all’amatriciana

  • Focaccia a lenta lievitazione con lievito madre - foto e ricetta di Alessandro Gerbino

    Focaccia a lievitazione lenta con lievito madre

  • spiedini di polpette al limone - foto di Alessandro Gerbino

    Spiedini di polpette al profumo di limone

  • pizza in padella con pecorino toscano dop e peperoni - foto e ricetta di Alessandro Gerbino

    Pizza in padella con peperoni e pecorino toscano dop

  • pasta al pesto di melanzane - foto di alessandro gerbino

    Pasta al pesto di melanzane

Scarica l’Ebook gratuito!

Le ricette da divano per te in pdf!

Ultime Ricette

  • Ricetta spaghetti all'amatriciana, cucina regionale italiana
    Spaghetti all’amatriciana

    La ricetta originale del classico della cucina italiana: gli spaghetti all'amatriciana. Semplicemente perfetti sotto ogni punto di vista!

  • Focaccia a lenta lievitazione con lievito madre - foto e ricetta di Alessandro Gerbino
    Focaccia a lievitazione lenta con...

    …e idratazione del 75% per una focaccia a lenta lievitazione leggera e salutare. Il mio personale segreto per ottenere una...

  • Curry di melanzane perline - foto e ricetta di Alessandro Gerbino
    Curry di melanzane

    Una versione vegetariana del famoso curry indiano. Curry di melanzane perline da servire con dell'ottimo riso pilaf aromatizzato.

Categorie

iscriviti alla newsletter di chezuppa

Ultimi Articoli